torna al men¨

 

Sasso Rosso ľ (2645 m.)

(Catena Settentrionale)

(Gruppo di Brenta)

(Dolomiti di Brenta)

 

 

SASSO ROSSO 2645 m. - ╚ la cima pi¨ alta e pi¨ importante del massiccio a cui da il nome; estremo settore Nord della Catena Settentrionale del Brenta.

Si eleva immediatamente a Nord del Passo di Pra Castron con la forma di larga piramide franosa e rossastra, mentre dal versante opposto (Nord) appare come un dosso allungato, che chiude nel fondo la grande conca del Pian della Nana. Anzi la conca stessa Ŕ fiancheggiata ai lati, in tutta la sua lunghezza, dalle due creste che dal Sasso Rosso si sviluppano quasi parallele verso Nord-nord-est. La salita del Sasso Rosso Ŕ una meta turistica del tutto facile, non faticosa e specialmente attraente per il vasto panorama, che si estende non solo sulla parte Settentrionale del Gruppo di Brenta ma pure verso le Dolomiti, i monti della Val d'Adige e, della Val di Non e i gruppi delle Venoste, dell'Ortles, del Cevedale e della Presanella.

 

1892 - 15 agosto. H. Arlberg effettuata con la guida Remigio Gasperi la prima ascensione turistica al Sasso Rosso. Ma fin dal 1879 vi era salito un alpinista trentino, che giÓ allora vi trov˛ un sentierino ben tracciato fino in vetta. - Il Sasso Rosso infatti era ben noto ai cacciatori e ai topografi assai prima che vi salissero gli alpinisti, data la facilitÓ degli accessi da ogni versante. ľ Catena Settentrionale ľ Gruppo di Brenta ľ Dolomiti di Brenta.